Approfondimenti

Questa sezione contiene degli articoli che hanno lo scopo di chiarire alcune questioni, divulgare dei concetti e dare dei consigli a chi deve affrontare delle problematiche odontoiatriche.        Vogliamo dare informazioni semplici e chiare sottolineando che la soluzione dei problemi deve necessariamente passare attraverso un rapporto diretto con il Dentista e la sua equipe.

 

sofiaI PICCOLI PAZIENTI

Il bambino deve vivere l’incontro con l’equipe odontoiatrica come se fosse un gioco attraverso il quale imparare quanto sia importante e semplice prendersi cura della propria bocca.

 

 

Q? A che età la prima visita dal dentista?
A Già nei primi anni di vita, 2-3 anni, è possibile chiedere il parere di un odontoiatra!

Q? Ciuccio sì o ciuccio no?
A Si’, purchè con moderazione e al massimo fino all’eta di 3 anni, in modo da non compromettere la crescita dei dentini e del volto.
Evitare inoltre di intingerlo in sostanze dolci e quindi altamente cariogene!

Q? Quando iniziare a lavare i denti?
A Allo spuntare del primo dentino si devono attuare le prime manovre di igiene orale, basta anche strofinarlo con una garzina! I denti da latte, anche se verranno persi, devono essere spazzolati e preservati al meglio: la loro perdita precoce, a causa di una carie, avrebbe conseguenze negative sulla posizione dei denti permanenti.

Q? Che dentifricio posso usare?
A I dentifrici per i bambini devono avere un basso contenuto i fluoro! Ve ne sono quindi di specifici.
Fino ai 5-6 anni il bambino non ha ancora completa padronanaza della deglutizione e l’ingestione di troppo fluoro risulta dannosa per la sua salute.
Basterà controllare sulla confezione la quantità di fluoro espressa in ppm (parti per milione):
Dai 3 ai 6 anni> ppm: 500
Dai 6 ai 13 anni> ppm:1000

dentista-bambinoIL PRIMO INCONTRO DEL BAMBINO CON IL DENTISTA
alcuni consigli per i genitori

La “prima volta” del vostro bambino con il Dentista deve essere un’ esperienza piacevole e quindi sarebbe opportuno che questo incontro non si renda necessario a causa di un problema ai denti; dovrebbe servire unicamente a far conoscere al bambino la figura del Dentista, la sua equipe e l’ambiente odontoiatrico.
Se non esistono problemi particolari, il bambino potrebbe essere condotto allo Studio Odontoiatrico all’età di 4-5 anni. Il bambino va informato solamente il giorno prima evitando di dare troppa importanza a questo evento.
Il bambino deve essere preparato all’ incontro con entusiasmo descrivendo il dentista come un amico che si prende cura dei denti dei bambini; i genitori debbono fare attenzione a non trasmettere le loro ansie al bambino.
I genitori dovranno evitare frasi del tipo: “non devi avere paura” “non ti farà nulla” “nessun dolore” “non devi piangere” “devi essere bravo” perché queste frasi non lo tranquilizzano ma al contrario lo inducono a sospettare che ci sia qualcosa da temere.
Frasi come: ”se non lavi i denti ti porto dal dentista” “se mangi troppe caramelle ti porto dal dentista”, sono deleterie perché la figura del dentista assume un valore negativo, viene intepretata dal bambino come una sorta di minaccia o punizione e questo genera ansia e rifiuto.
Nel caso in cui si rendano necessarie delle cure, verrà fissato un appuntamento e i genitori dovranno evitare di usare le seguenti parole: male, dolore, puntura, siringa, ago, trapano.
Il genitore che accompagna il bambino può rimanergli vicino evitando di confortarlo o rimproverarlo; quella del genitore deve essere solamente una presenza rassicurante.


prevenireLA PREVENZIONE DENTALE

Alcune malattie della bocca come la carie e le malattie parodontali ( i tessuti parodontali sono quelli che proteggono e sostengono i denti), colpiscono un grande numero di persone e sono anche molto frequenti, inoltre sono legate ad abitudini alimentari, proprie della nostra società, che ne favoriscono l’insorgenza.

Per queste ragioni sono considerate malattie sociali e quindi meritano un’attenzione particolare sia da parte del Sistema Sanitario che dei singoli individui;
Per prevenire l’insorgenza di queste malattie ogni persona dovrebbe sottoporsi ad un programa di prevenzione dentale che può essere così riassunto:
- IGIENE ORALE PERSONALE
- IGIENE ALIMENTARE
- VISITE PERIODICHE DI CONTROLLO
Questi sono i cardini della prevenzione dentale ai quali si affiancano altre importanti pratiche come:
- SOMMINISTRAZIONE DI FLUORO
- SIGILLATURA DEI SOLCHI DENTALI
- DIAGNOSI PRECOCE DELLE CARIE
- DISSUASIONE A FUMO, ALCOOL, DROGHE
I bambini e gli adolescenti sono le persone che traggono i maggiori benefici da questo tipo di prevenzione e quindi consigliamo vivamente i genitori di affrontare questo problema affinchè i loro figli possano mantenere una bocca sana ed evitare malattie, sacrifici e cure costose.
Esistono inoltre correlazioni fra scarsa igiene orale e malattie cardiovascolari, diabete, complicanze in gravidanza.